Natale a New York

New York a Natale

Pensavo non facesse così eccessivamente freddo, poi New York a Natale …le luci, la magia, la neve! Si ok tutto ciò era vero.  Cinque giorni a -20 gradi, mai sentito tanto freddo in vita mia, neanche in seggiovia sulla Marmolada dove si ghiacciavano anche le lacrime! Ma è stato bello, pensare a New York, mi metteva anche una certa ansia ed invece ti accoglie come si accoglie un figlio; ti senti parte integrante della città,  ti senti newyorkese. È un mondo a noi sconosciuto, ne meglio ne peggio ma diverso è tutto così amplificato, grande, però accessibile. Non ci si crede! Era tutto bello, le strade, la città con i suoi immensi grattacieli e poi il mio albergo, che con la sua stanza al diciassettesimo piano, mi dava la possibilità i godete dello skyline sul ponte di Brooklyn. Ci svegliavamo all’alba, dalla nostra camera con le pareti a vetro vedevamo l’alba sul ponte. Non posso dimenticare quei momenti, di meraviglia assoluta. Anche se il freddo è stato quasi debilitante, non ci ha fermato. È stato meraviglioso vedere le fontane completamente ghiacciate, come quella di  Bryant Park. È stato bello essere nel grand zero con il suo silenzio assordante. Le file però al freddo per visitare il Metropolitan Museum (MET),  il MOMA che è uno tra i più grandi al mondo contiene opere moderne e contemporanee, tra le più preziose al mondo di Cezanne, Dalì e Matisse. Particolare l’architettura del museo Guggenheim a spirale, dove le opere sono esposte  in modo da seguire questa particolarità.

Chi va a Natale gode della possibilità di visitare il quartiere di Dyker Heights a Brooklyn, dove i proprietari delle ricche ville, si sfidano a chi fa l’addobbo natalizio più spettacolare, arrivando a spendere anche ventimila dollari. E vi posso assicurare che di questo si tratta, di un grande spettacolo di luci sfavillanti, con i personaggi delle favole che si illuminano, sembra di essere in un set cinematografico.

Ma di  New York si può  parlare ad oltranza. Ma non renderà mai l’idea, perché è un modo di essere e come tale ognuno la deve vivere a modo suo.